Il sito è trasferito su

www.dimodo.net

Grafica rinnovata, nuovi contenuti e disponibilità di articoli in inglese!

martedì 12 marzo 2013

Ricerche avanzate in Windows

La funzione di ricerca di Windows, da Vista in poi, consente una sintassi piuttosto ricca, per effettuare ricerche precise. Questa possibilità non è evidenziata ma è utile capire nel dettaglio come utilizzarla.

Normalmente, nella casella di ricerca di esplora risorse (accessibile rapidamente con la combinazione di tasti Windows+F), inseriamo il testo del nome o del contenuto del file ricercato, tuttavia possiamo fare riferimento anche a varie proprietà del file. Se vogliamo cercare brani musicali di genere rock, ad esempio, possiamo cercare genere:rock. In pratica, scriviamo il nome della proprietà seguito dai due punti e dal valore ricercato.

Vediamo alcune proprietà per le quali possiamo effettuare ricerche:
  • album: album del brano.
  • altezza: altezza dell'immagine in pixel.
  • altezzafotogramma: altezza del video, in pixel.
  • artista: artista del brano.
  • autore (o autori): autore del documento o della foto.
  • bitrate (WinVista): velocità del brano, in bit per secondo. Come unità di misura potete specificare kbps. Modificato in velocità, su Win7.
  • data: data di creazione, modifica o acquisizione, nel formato gg/mm/aaaa.
  • datacreazione: data di creazione, nel formato gg/mm/aaaa.
  • diapositive: numero di diapositive nella presentazione.
  • dimensione: dimensione del file. Come unità di misura potete usare le abbreviazioni B (byte), K (kilobyte), M (mega), G (giga) o varie altre. Al posto della dimensione numerica potete specificare vuoto (0 KB), minuscolo (0-10 KB), piccolo (10-100 KB), medio (100 KB - 1 MB), grande (1-16 MB), grandissimo (16-128 MB), enorme (>128 MB).
  • estensione: estensione del file.
  • genere: genere del brano.
  • larghezza: larghezza dell'immagine in pixel.
  • larghezzafotogramma: larghezza del video, in pixel.
  • nomecartella: il nome di una delle cartelle del percorso del file o della cartella.
  • nomefile: nome del file.
  • oggetto: oggetto del documento o della foto.
  • tag: uno dei tag del file. Principalmente, contengono tag ricercabili le foto jpeg e i documenti Office.
  • tipologia: tipo di elemento. Alcuni dei valori possono essere cartella, collegamento, contattodocumento (txt, doc, xls, pdf, xlm, htm, ecc.), immagine, musica, programma, video.
  • titolo: titolo del documento o della foto.
  • ultimamodifica: data di ultima modifica, nel formato gg/mm/aaaa.
  • velocità (o velocitàinbit) (Win7): velocità del brano, in bit per secondo. Come unità di misura potete specificare kbps.

Per le proprietà con valore numerico e le date è possibile specificare anche >, <, >= o <= prima del valore, ad esempio dimensione:<10M oppure ultimamodifica:>=16/10/2012. E' possibile anche specificare un intervallo con due estremi in successione, ad esempio ultimamodifica:>16/10/2012<17/10/2012. Per quello che riguarda le date, l'inclusione o l'esclusione del valore dall'intervallo è un po' fuorviante in quanto la data si riferisce alle ore 00:00 della data in questione. ultimamodifica:>16/10/2012 conterrà le date del 16/10/2012 ma ultimamodifica:<16/10/2012 le escluderà.

Per le date è possibile utilizzare, al posto della data, i valori oggiieriultimasettimanaultimomeseultimoanno. Ad esempio, ultimamodifica:>ieri.

Per le proprietà con valori testuali è possibile
  • specificare = prima del valore, per indicare che il valore deve corrispondere esattamente al testo specificato, es. genere:=rock. Diversamente, saranno tenuti in considerazione anche valori che contengono il testo specificato (es. alternative rock).
  • utilizzare i due caratteri jolly * e ? per specificare la presenza, rispettivamente di zero o più caratteri qualsiasi nel testo o di un carattere qualsiasi nel testo. Ad esempio, pic?? rappresenta tutti i testi che cominciano per pic, seguito da altri 2 caratteri qualsiasi.
  • utilizzare le parentesi tonde o i doppi apici per racchiudere termini da ricercare in un qualsiasi ordine. Ad esempio titolo:(nuovo progetto).
  • utilizzare le parentesi tonde per racchiudere criteri complessi, ad esempio titolo:(nuovo OR progetto).
  • utilizzare i doppi apici per racchiudere testi da ricercare nell'esatta sequenza specificata. Ad esempio "nuovo progetto". Tuttavia non questa possibilità sembra non funzionare correttamente su tutti i sistemi.

E' possibile specificare più criteri di ricerca, separati da uno spazio. In tal caso i risultati della ricerca includeranno solo i file che rispondono a tutti i criteri specificati. Per specificare combinazioni più complesse è possibile utilizzare i seguenti operatori:
  • AND: entrambi i criteri (a sinistra e a destra di AND) devono essere soddisfatti. AND deve essere separato dai criteri con uno spazio a sinistra e uno a destra. E' importante che AND sia maiuscolo, altrimenti viene interpretato come un testo da ricercare.
  • OR: uno dei due criteri (a sinistra e a destra di OR) deve essere soddisfatto. OR deve essere separato dai criteri con uno spazio a sinistra e uno a destra. E' importante che OR sia maiuscolo, altrimenti viene interpretato come un testo da ricercare.
  • NOT: il criterio a destra di NOT (separato da uno spazio) non deve essere soddisfatto.
  • +: il criterio a destra di + deve essere soddisfatto (ad esempio +dimensione:piccolo).
  • -: il criterio a destra di - non deve essere soddisfatto.

Se invece stiamo semplicemente cercando un file per nome è possibile utilizzare i doppi apici per racchiudere testi da ricercare nell'esatta sequenza specificata. Ad esempio "nuovo progetto". Attenzione, però, che i doppi apici non hanno lo stesso effetto se utilizzati come valore di una proprietà.

Le proprietà ricercate sono riconosciute nella lingua di Windows (nel nostro caso italiano, tranne gli operatori, che rimangono sempre in inglese) e spesso non è semplice trovare la traduzione dagli originali in inglese. Tuttavia è possibile utilizzare la proprietà originale in inglese premettendole system., ad esempio system.size:>10M.
Nel post advanced search techniques, in inglese, trovate un elenco dettagliato delle possibilità di ricerca di Windows.

Se ripetete spesso una ricerca potete salvarla per richiamarla più facilmente. Dopo aver effettuato la ricerca potete infatti, sulla barra degli strumenti, premere il pulsante salva ricerca, la quale verrà salvata come file con estensione ".search-ms" nella posizione specificata dalla finestra di salvataggio. In seguito, basterà aprire il file della ricerca salvato per avviare la ricerca.

Infine, ricordate che le ricerche di testo riguardano normalmente solo il nome del file e le sue proprietà principali, per i file non indicizzati, non il contenuto. Se volete che la ricerca riguardi anche il contenuto del file dovete, nel menu in fondo alla ricerca, selezionare cerca di nuovo in: contenuto file. Alternativamente, se volete che le ricerche siano effettuate sempre anche nel contenuto, attivate l'indicizzazione per le cartelle desiderate (cercate opzioni di indicizzazione nella casella di ricerca del menu start) o attivate la ricerca per contenuto (nelle opzioni di esplora risorse).

2 commenti:

  1. sapresti dire come si fa a cercare i file che contengono una certa frase? con windows XP si poteva. Dopo un paio d'ore di ricerca non trovo ancora risposta. Mi sa che non si può. Grazie.

    RispondiElimina
  2. Si può effettuare la ricerca sul contenuto di un file anche su Windows successivi a XP, però va abilitata esplicitamente. Leggi attentamente l'ultima parte di questo post, che contiene le informazioni per abilitarla.

    RispondiElimina